|  | 

Branding

Cos’è la brand awareness? Definizione e Metodi

img-responsive

La brand awareness è quel concetto che verrebbe tradotto con conoscenza di marca, oppure notorietà della marca in questione, è una sorta di valore che indica quanto una brand e i servizi che offre sono ricordati e riconosciuti nella mente dei possibili acquirenti di quel determinato prodotto.

Ciò a cui ogni brand che vuole primeggiare nel campo del marketing punta è:

essere il primo prodotto a cui il consumatore pensa quando inizia il processo di acquisto verso un certo bene o servizio.

Livelli di notorietà di un marchio

piramide brand awareness

I livelli di notorietà sono riassunti dall’economista statunitense David Aaker nella piramide della brand awareness, si parte andando dal basso verso l’alto:

  • Unaware of brand: cioè una non conoscenza della marca, il brand non è per niente conosciuto dai consumatori.
  • Brand recognition: la marca inizia ad essere riconosciuta anche solo per il nome, quindi ad una specifica domanda, ciò viene seguito dal brand recall.
  • Brand recall: ovvero il consumatore collega un determinato bene o servizio direttamente al brand senza bisogno di stimoli esterni.
  • Top of mind: ciò che accade quando i consumatori associano come primo nome di un determinato bene o servizio un brand specifico.

Immagine di marca

O brand image è il concetto che spiega come nella mente del consumatore un determinato brand dia una percezione negativa oppure una percezione positiva dette brand perception.

Ecco il metodo a stadi successivi. Per la valutazione dell’immagine si passa ad un processo a stadi:

  1. Analisi desk: trova ciò che differenza il prodotto rispetto alla concorrenza
  2. Analisi field qualitativa: ciò che si mette il risalto del prodotto.
  3. Analisi field quantitativa: Serve a calcolare a livello quantitativo la percezione che quella determinata marca da.

Come si misura la brand awareness?

Se vuoi conoscere il preciso livello di notorietà della tua azienda all’interno della piramide di Aeker ci sono degli strumenti specifici che ti permettono di farlo e di conoscere quanto il tuo brand è famoso e se sia un buon competitor all’interno del mercato.

Per fare ciò bisogna usare strumenti che siano attendibili e stiamo parlando in primis di google analytics che renderà disponibili tutte le informazioni sul traffico riguardanti il tuo sito, quindi accessi giornalieri, mensili, ricerche , frequenze di rimbalzo e molto altro. Un secondo strumento è insights di Facebook, solitamente chi possiede un grande brand possiede anche una pagina facebook relativa alla marca in suo possesso, tramite insight noi possiamo controllare il numero di ricerche e la notorietà del tuo brand. Queste conoscenze ti permetteranno di attuare la giusta strategia per migliorare la visibilità, e la tua brand awareness.

Differenza tra Brand Awareness e Brand Reputation:

Spesso sono due argomenti, la brand awareness e la brand reputation, che non vengono distinti, si pensa siano la stessa cosa. Ma sono due concetti molto diversi tra loro e molto più complessi di ciò che si pensa.

  • Awareness

La brand Awareness è la conoscenza generale che si ha di un certo prodotto, di un brand quanto questo è conosciuto nella mente dei consumatori, quanto è famoso come brand. Quanto questo prodotto può essere associato come maggioritario rispetto ad un determinato bene o servizio.

  • Reputation

La brand reputation è molto diversa, qui si va ad entrare nella reputazione che il brand assume, cosa ne pensano gli acquirenti o comunque i possibili acquirenti del brand.Questo è un tipo di valore che può essere aumentato nel tempo, facendo migliorare la reputazione del brand attraverso interazione con gli utenti, intrattenendo contatti nel modo giusto con il pubblico si può arrivare a migliorare così tanto la propria immagine sul web da far pensare al nostro prodotto come qualcosa di buona qualita ma sopratutto sicuro.

Come migliorare la brand awareness?

Naturalmente i processi per avere un’azienda di successo sono diversi ed è importante creare un buon piano marketing, ma per migliorare la visibilità della tua marca la cosa migliore da fare è affidarsi ad un esperto di branding, di solito definito brand manager, che possa nel pieno delle professionalità che possiede sviluppare un’ attività perfetta per ciò di cui hai bisogno.

  • Ad esempio per essere visibile sui motori di ricerca si utilizza il seo posizionamento è bisogna individuare le keywords principali del proprio settore, quelle più ricercate che sono in cima nelle classifiche dei motori di ricerca, già solo questi piccoli accorgimenti porteranno il livello di crescita del tuo brand ad un forte avanzamento.
  • Realizzare un calendario editoriale nel quale definire delle date nel quale offrirai al pubblico i vari servizi che competono al tuo campo, generando così aspettativa.

L’aumento della conoscenza del tuo brand è un parametro fondamentale per aumentare i profitti dei tuoi prodotti, o comunque dei tuoi servizi. Se riuscirai sempre a tener a mente e a seguire i vari punti della piramide di Aake avanzerai sicuramente in questo settore.

Brand famosi che utilizzano la brand awareness alla base del loro successo

Un esempio famosissimo può essere la Apple, questa è una delle aziende maggioritari nel settore della telefonia e non solo. Per fare ciò ha applicato semplicemente i principi fondamentali della piramide di Aake.

Uno dei primi step è stato quello di ingaggiare influencer, youtuber, vlogger e blogger in modo da far conoscere ancor di più il proprio brand e aumentare di conseguenza la brand awareness.

In questo modo c’è stato un boom delle ricerche verso questo prodotto che ha raggiunto in poco tempo una vetta di conoscenza. Essendo così famoso le possibilità che esso diventi top of mid è altissima.

Questo marchio è riuscito in questo modo semplice ed in poco tempo ad acquisire milioni di seguaci che farebbero di tutto per il brand facendolo diventare sempre più famoso e facendolo arrivare ai livelli a cui si trova oggi.

Aumentare la visibilità sui motori di ricerca

Essendo i motori di ricerca il primo metodo per cercare un bene o servizio sul web è molto importante che il vostro brand compaia tra i primi risultati in modo da assicurarsi il pubblico già solo con una semplice ricerca.

Esistono due metodi principali per ricercare:

  • Ricerca organica
  • ricerca a pagamento (pay to click)

Essendo i link una parte integrante dell’argoritmo di google la costruzione di link validi e reali vi permetterà di entrare a far parte dei primi risultati di ricerca migliorando moltissimo la vostra posizione.

Dei sondaggi hanno dimostrato che le persone che per comprare fanno ricerca comprano nel 70% dei casi prodotti trovati nel primo risultato, mentre al 67% prodotti trovati nei primi 5 risultati dei motori di ricerca.

Il link building è un ottimo metodo per migliorare la vostra posizione ma bisogna avere accortezza di seguire alcuni punti:

  1. La concorrenza: bisogna sempre migliorare, poichè una volta fermi nulla vieta ai vostri competitor di creare link migliori dei vostri e superarvi nelle classifiche.
  2. Perdita automatica di link: alcune volte è naturali avere una perdita di link essendo il web un fenomeno in rapido e continuo mutamente e non essendo statico, non bisogna spaventarsi per questo ma bisogna sempre migliorare la propria situazione.
  3. SEO negativo: bisogna stare attenti a chi rivolgersi quando ci si rivolge a questo servizio, ci sono infatti alcuni professionisti che anziché migliorare la rete dei propri clienti preferiscono far peggiorare quella degli altri.

Questi link inoltre migliorano anche il traffico diretto, avere il vostro link su un altro sito migliora la vostra brand awareness, ma anche l’affidabilità che avete nella mente del pubblico.

Poiché quando un webmaster inserisce il link del vostro sito o comunque del vostro marchio, questo porta i clienti o comunque i visitatori di questo che magari si fidano a fidarsi di conseguenza anche di voi, aumentando così la vostra autorità sul web.

Puoi approfondire altri articoli sul brand:

brand-awareness

ABOUT THE AUTHOR

POST YOUR COMMENTS

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Name *

Email *

Website